Menu principale
Home
Chi siamo
Palazzo Bradamante
Assemblea
Giunta Esecutiva
Comitato dei Garanti
Coro
Folklore
Coretto "Pizzichino"
Laboratorio creativo
Filodrammatica
Solisti
Strumentisti
Terza età
Contatti
Cerca
Login Form





Password dimenticata?
Nessun account? Registrati
Statistiche
Utenti: 9713
Notizie: 48
Collegamenti web: 10
Visitatori: 234144
 
 
 
 
 
 
  
  
 
 
 
 
 
"Con il contributo finanziario MAE - UI (Legge 73/2001)
A Palazzo Bradamante PDF Stampa E-mail
Scritto da Carla   
Thursday 17 July 2008

ImageSerata artistico culturale e d'intrattenimento, il 15 luglio a Palazzo Bradamante: concerto del coro, inaugurazione della fotomostra ed il Progetto Stemmi hanno caratterizzato la festa del terzo anniversario del trasloco della CI, finalmente a casa propria.

Presenti alla serata, oltre a numerosi attivisti e concittadini, il sindaco di Dignano Klaudio Vitasović, il vicesindaco Sergio Delton, il presidente del Consiglio cittadino Corrado Ghiraldo ed il presidente della Giunta Esecutiva di UI Maurizio Tremul.  

Image

Con scenografia l'elegante facciata di Palazzo, il coro del sodalizio ha sostenuto un concerto proponendo musiche di Nello Milotti (quelle con tema Dignano) e De Marzi nonchè un potpourri di canzoni tradizionali. Dalla piazza, poi, si è entrati a Palazzo Bradamante per l'inaugurazione di due mostre. Una, fotografica, ha avuto per tema gli edifici sacri della campagna dignanese, lavoro di ricerca svolto dagli alunni del Gruppo etnografico e di ricerca della Scuola elementare di Dignano. Con l'esposizione al 4 di piazza del Popolo si è voluto dare accesso al certosino lavoro fatto da alunni e insegnanti ad un più vasto pubblico, il tutto grazie alla bella e consolidata collaborazione tra Comunità degli Italiani e Scuola elementare.

 Image 

 

La seconda mostra avrà carattere permanente. L'atrio di Palazzo Bradamante ospiterà, infatti, l'esposizione degli stemmi delle famiglie dignanesi per quello che è progetto di recupero della memoria storica e architettonica della località. "Gli stemmi stanno scomparendo - ha detto la presidente del sodalizio Carla Rotta nell'inaugurare la mostra - un po' per l'impietosità del tempo un po' per la scelleratezza dell'uomo: rappresentano la nostra memoria, la nostra identità, la nostra storia, hanno valore estetico ma anche sociale e perciò abbiamo inteso farne una collezione da esporre a Palazzo Bradamante." Nell'occasione i ringraziamenti alla Città per il sostegno finanziario in questo primo passo del progetto che avrà tempi un po' dilatati di realizzazione considerati i costi di lavorazione e il numero di stemmi da recuperare, una trentina grossomodo. La collezione è stata inaugurata con le riproduzioni dello stemma di Dignano e quello della famiglia Bettica usciti dal laboratorio di Marino Belas. La cerimonia dello scoprimento ha impegnato il sindaco Klaudio Vitasović e Carla Rotta. Ha solennizzato il momento, l'Inno a Dignano cantato dal coro.

Image 

 

Poi, tutti all'Estivo per una serata danzante con canzoni intramontabili offerte dal duo Sergio e Fabrizio e una maxi torta (brava Mirella Marini!) a forma di Palazzo Bradamante. In distribuzione anche "La  Trifora", periodico della CI. 

Ultimo aggiornamento ( Thursday 01 October 2009 )
 
< Prec.   Pros. >
© 2018 www.ci-dignano.com